.
descrizione
Una delle critiche più ricorrenti al nostro paese è la mancanza di una vera classe dirigente. Il riferimento è inevitabilmente e comprensibilmente alla classe politica, che dimostra in troppe occasioni una grave mancanza di competenza ed un grado di improvvisazione inaccettabile da parte di chi ha il compito di governare il paese.

Vai all'home page di:
Pubblica amministrazione e Innovazione
agenda
loading...
loading...
loading...
loading...
loading...
cerca

feed di La formazione delle classi dirigenti Feed RSS

post

La militanza nei tempi moderni

contributo inviato da AngeloBini il 21 marzo 2009

In ogni stagione il divenire è segnato da quella passata ed il passato, in genere, è migliore del presente. Spesso è vero ma non sempre. Insomma, oggi, prima di esprimerci, abbiamo appreso quanto sia prudente premettere che si può anche sbagliare. Quando ascolto i pochi militanti giovani della sinistra e del PD mi rendo conto quanto sia necessario ammirarli e quanto sia ancor più inevitabile compiangerli. Ammirarli perché sanno adeguarsi a situazioni impossibili determinate dai dirigenti rappresentando così una riserva minima e necessaria per far vivere la forma partito sino a quando non verrà superata da forme più democratiche. Compiangerli perché mi sembra che i giovani "migliori" si tengono molto lontani dalla politica attiva per una sorta di qualunquismo che non è più indotto da una forma di pensiero "benpensante" ed egemone della stessa natura di quello tipico della vecchia maggioranza silenziosa. Anzi, si potrebbe azzardare che i giovani di destra il qualunquismo lo stanno superando avviandosi in un impegno di pensiero sul tipo di quello di Veneziani. A mio avviso il PD e le sinistre, scusatemi se vaneggio su tale accostamento, dovrebbero operare diversi tipi di aperture ed anche di ritorni al passato o ad esperienze diversificate del passato. La DC ed il PSI nel dopoguerra, il PCI negli anni settanta operarono o subirono un afflusso di intellettuali validi, freschi, creativi ed articolati nelle varie aree culturali i ai quali furono riservati impegni e compiti importanti sia nella elaborazioni della linea, delle politiche settoriali, della rappresentanza culturale e politica in modo così pregnante che le forze intellettuali si sentirono trascinate a tutti i livelli, caddero steccati in modo inimmaginabile e si respirò l'ebbrezza del rinascimento. Attraverso le falle aperte nei fortini delle sezioni, degli organi locali ad ogni livello, penetrarono nel corpo dei partiti, della politica, delle amministrazioni, nelle liste elettorali, etc., entusiasmo, linfa e vita. Certo che oggi negli ambienti intellettuali non si avverte gran simpatia per una vita spesa anche a favore del bene collettivo. Però occorre anche dire che la politica, senza cadere nella retorica, pur giustificata, sulla casta, è molto chiusa e non avvicinabile. I circoli che dovrebbero avvertire, sondare, elaborare e trasmettere i sintomi del malessere odierno e della inevitabile ed irrinunciabile parallela creatività popolare sembrano camere oscure ottime per fotografi tradizionalisti non amanti del digitale. Veltroni e Franceschini pur animati dalle migliori intenzioni avrebbero bisogno di Bersani: un tipo così pragmatico e concreto è colui che, a mio avviso, ha espresso la proposta più valida per la forma partito: propone un partito con i circoli che funzionano come si deve nella forma e nella sostanza secondo le regole classiche della democrazia, della rappresentanza e delle partecipazione. Un partito con le Assemblee ed i Congressi reali. Aggiungerei con i Convegni Tematici: la proposta di Franceschini sul salario ai disoccupati ha dato l'impressione del dilettantismo e della improvvisazione. E' stata perfezionata ad ondate successive quando il processo iterativo di approssimazione alla perfezione doveva invece avvenire con un dibattito partecipato in tutto il corpo del partito ed in convegni anche scientifici, sociologici e specialistici. Poi la proposta globale, decisa, convinta, combattiva. (Angelo Bini)

commenti:


commento di anonimo inviato il 3 febbraio 2014
If you could message me with a few hints on how you made this website look like this, I'd be thankful!
Sophia http://ultimatelifts.buzznet.com/user/journal/17335037/leg-lengthening
commento di   xiaobu005 inviato il 10 dicembre 2010
Colored gemstones is said to be a centerpiece of Tiffany Cuff Links adornment collections, which played a above allotment in establishing Tiffany as a world-renowned jeweler. These beaming gemstones are a admeasurement of nature’s magic.
commento di   xiaobu004 inviato il 9 dicembre 2010
But so that you can arise authoritative your own clandestine cheap Pandora Bracelets pendant, you abundantly actual aboriginal crave to bare an official pandora banker that’ll bazaar you whatever you artlessly requires a Pandora chaplet basal as able-bodied as Pandora beads. You’ll be able to buy some new chaplet with accurate Pandora chaplet al of a sudden you’d like to.
commento di   INSIEME PER IL PD inviato il 7 maggio 2009
Il Gruppo INSIEME PER IL PD è il primo esperimento di una area culturale e di studio che nasce dalla rete e dalla base e non dai vertici e che quindi cerca di dare forza alle realtà di base del PD, ai simpatizzanti, ai militanti, ai rappresentanti della società contemporanea, agli intellettuali, affinchè tutti INSIEME si costruisca un cultura 'veramente democratica' che unifichi e sia espressione della base stessa e delle sue esigenze. Una cultura che comprenda le culture di provenienza cattolica democratica e laico riformista e vada oltre per costruire una vera cultura democratica che sappia farsi carico delle domande della società contemporanea. Per costruire il PD nuovo, portavoce di questa cultura democratica nella società, INSIEME PER IL PD sostiene i processi di democratizzazione del PD, in modo tale che una nuova generazione di dirigenti politici espressione di questa cultura si faccia carico di guidare il PD nella sfida per il Governo del Paese.
Vi aspettiamo iscrivetevi http://insiemeperilpd.ning.com/
IL 16 MAGGIO, Qui sul NOSTRO PORTALE, due candidati innovativi alle elezioni Europee per il NordOvest, Piero Graglia e Giovanni Bignami, parteciperanno ad un forum con tutti noi, rispondendo alle domande da voi lasciate in un apposita pagina dedicata! Vi invitiamo tutti a partecipare e lasciare le vostre domande!
Piero Graglia, Docente di Storia Relazioni Internazionali all' Università Statale di Milano, Europeista, Studioso di Altiero Spinelli.
Giovanni Bignami, Fisico, Presidente Agenzia Spaziale Italiana fino Agosto 2008, Docente di Astronomia Università di Pavia.
commento di   arianna33 inviato il 20 aprile 2009
Condivido la tua idea vi è scarso interesse per la politica e per la società. I giornali parlano di un milione di persone interessate alla politica e di crisi dell'editoria, crisi dei quotidiani. E' calata l'affluenza alle urne, i giovani si interessano poco alla politica, i politici sono indicati come gli appartenenti alla casta. Una volta l'entusiasmo per l'idea socialista e per l'interesse nazionale prevaleva sull'egoismo ora la società è caratterizzata dall'individualismo, si ricerca il profitto e il successo. I volontari delle feste dell'Unità sono da ammirare come i ns. volontari in Abruzzo. Bersani ha ragione. Io penso che il rinnovamento del partito desidera l'elettorato, non si cambia il nome ma il sistema, cioè diamo agli aderenti la facoltà di scegliere i candidati. I cittadini vogliono volti nuovi. L'anno scorso senza primarie abbiamo scelto i candidati, è stato un insuccesso perchè i simpatizzanti si sono sentiti traditi. L'Abruzzo era governato dal centrosinistra, speriamo che ciò non determini una sconfitta del ns. partito. Non apprezzo le critiche a Franceschini, la sua proposta è stata tempestiva se tu organizzi dei convegni, devi aspettare almeno un mese. La sua idea era condivisa dai sindacalisti e dalla dirigenza.

inserisci un commento


Registrati ora al Cannocchiale per inviare un commento,oppure registrati direttamente al gruppo per partecipare attivamente con i tuoi articoli e post.
Se sei già registrato, effettua prima il login al cannocchiale o al gruppo.


informazioni sull'autore
ISCRITTO DAl
21 marzo 2009
attivita' nel GRUPPO